Books,  MyPo's Word

I gemelli del Giallo

Ben ritrovati amici lettori!
Spero che quest’estate sia stata ricca di buoni libri e tanto tanto sole!

Oggi vi parlo di una collaborazione con due autori molto molto speciali: i gemelli del giallo.

Ebbene si oggi vi parlo delle opere di Giorgio e Alberto Ripa che hanno da poco festeggiato il loro compleanno (Auguri e spero che questo regalo sia apprezzato).

Mi avevano chiesto una recensione sul loro ultimo libro Le ali della vendetta, ma essendo il quarto racconto con protagonista il detective milanese di nascita Tobia Allievi ho pensato di fare una panoramica generale e spiegarvi a chi e perché consiglio questa “saga”.

Innanzitutto è edita da Leone Editore nella collana Mistéria. Il prezzo di ogni volume varia da €12.90 a €14.

La prima indagine di Tobia Lievi ci viene raccontata in Melodia Fatale dove tra Svizzera, Germania e Italia il detective dell’Europol si scontra con enigmi latini per fermare uno spietato serial killer.

 

L’ultima mossa è forse dei quattro l’opera più psicologica. L’intera trama ruota intorno al mondo degli scacchi e il nostro detective si trova suo malgrado coinvolto nella caccia di un serial killer e a fare i conti con la mente umana aiutato dall’ispettore Lorenzo Gandola.

Attrazione fatale mescola la modernità del mondo 2.0 con la storia passata della Germania e, nonostante qualche refuso di stampa, tiene con il fiato sospeso.

Ora veniamo ad ultimo e centrale thriller di questa mia recensione (non che mio preferito) Le ali della vendetta. Il nostro detective non riesce a stare tranquillo nemmeno in vacanza e accompagnato da una poesia deve dare la caccia a un assassino dalle mille maschere tra le atmosfere di Roma e Taormina. Per la serie “dietro ad ogni grande uomo c’è una grande donna” non poteva mancare la dolce metà di Lievi: Domitilla, di professione terminologa.
Un mistero nel mistero delle ultime righe di questo romanzo: chi tornerà nelle prossime indagini e che ruolo avrà Bianca Valenti?

Tutte le opere sono ben scritte, avvincenti e riescono a tenere il lettore incollato al libro, quasi come un film. A mio avviso in alcuni punti si sente che sono scritti a quattro mani, ma nulla che inceppi la lettura o la renda sgradevole. Ho particolarmente apprezzato le atmosfere e le descrizioni accurate di ogni opera.

In assoluto quello che più mi ha incuriosita è quest’ultimo, come già vi dicevo, perché mi ha fatto dire “Okay, quando esce il quinto?” perché mi ha lasciato con la voglia di sapere in cosa si imbatterà Tobia. Quello che invece ho apprezzato meno è il secondo perché lontano dal mio mondo (io a scacchi non so giocare!) e l’ho trovato difficile, ma non impossibile pur apprezzandone particolarmente l’indagine psicologia più marginale negli altri.

Come sapete io penso che non tutti i libri vadano bene a chiunque e o si ama il genere giallo/thriller o non è una saga alla quale ci si può avvicinare con facilità e con soddisfazione poi.

Li potete acquistare su Amazon e IBS.

Vi ricordo che per rimanere aggiornati sulle mie letture e le mie (dis)avventure potete seguirmi su instagram (paolacalefato) su Facebook (MyPoBlog) e qui. Iscrivetevi per rimanere sempre aggiornati e condividete gli articoli che già vi piacciono!

Fatemi sapere nei commenti quali sono state le vostre letture e cosa vi piacerebbe che io leggessi per poi farne una recensione.

A presto e buona lettura!

Paola, classe 1994, milanese DOS (denominazione origine stressata). Divoratrice di libri, dipendente da serie tv e film. Petulante agonistica e polemica per necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *