Bentrovati amici lettori!
Oggi vi parlo di un romanzo di Augh!, del gruppo editoriale AlterEgo Edizioni casa editrice con la quale sapete già collaboro.
L’opera in questione è La pagina mai scritta di Alessandro Ruta, breve racconto con protagonisti Giovanni e Bianca due compagni di liceo classico nel lontano 1969.
Il romanzo fa parte della collana Frecce. 
L’intera storia si muove tra il 1969 e oggi.
Due vite che si intrecciano e incontrano più volte nella vita: Bianca e Giuseppe.
Compagni di scuola di diversa provenienza sociale che legano nei giorni precedenti alla strage di piazza Fontana per poi non riconoscersi quando si rincontreranno una quarantina d’anni dopo.
Giuseppe (o Pino) è un ragazzino al ginnasio che si è appena trasferito a Milano dal sud Italia e che si trova in un mondo più grande di lui prima e un uomo arrabbiato con la vita ingiusta poi.
Bianca è la migliore della classe prima e una donna realizzata professionalmente, ma non negli affetti poi.
Un aggressione li farà rincontrare con sfondo un film di quella strage che obbligatoriamente porterà Bianca a rileggere vecchi fogli conservati e dimenticati in una scatola e a scappare per la seconda volta nella sua vita.
Il libro è costruito in modo molto singolare: abbiamo dei capitoli brevi, un cambio di narratore e di narrazione, dei salti temporali che a volte non rende la storia fluida, ma resta comunque comprensibile.
Unica cosa che avrei approfondito un po’ di più è proprio l’impatto di quella strage, piazza Fontana, che apre la drammatica stagione degli anni di piombo.
È la storia di due persone comuni che a un certo punto si perdono e come spesso accade si ritrovano.
Un romanzo breve che mostra come anche negli avvenimenti più tragici della nostra storia si trovano vite comuni che subiscono cambiamenti, il destino gioca sempre con le nostre vite.
Consigliato a chi vuole una lettura leggera, diversa nello stile narrativo e che porti un po’ lontano nel tempo.
Il libro è acquistabile sul sito di Augh!.
Fatemi sapere se lo avete letto, se avete intenzione di leggerlo e cosa ne pensate.
Ricordatevi di seguirmi su Instagram (paolacalefato) e Facebook (MyPoBlog) per rimanere sempre aggiornati sulle mie letture.
Condividete se vi è piaciuto e iscrivetevi al blog per il prossimo articolo!
Non mi resta che augurarvi buona lettura!
A presto amici lettori!

Written by 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *