Buongiorno amici lettori e buon Sant’Ambrogio concittadini milanesi!
Anche se è festa potevo lasciarvi senza consigli per le vostre letture?
Assolutamente no!
Oggi parliamo di Il blocco dello scrittore di Giulia Annibale edito da Augh!.
Miranda è un’universitaria come tante con la passione per la scrittura e il disegno che sogna di diventare una grande scrittrice. Un giorno, per caso, incontra Luca che le regala un segnalibro dal significato profondo per lei.
Questo incontro la porterà a scoprire uno strano negozio di libri di cui le proprietarie, Ofelia e una vecchietta, le renderanno la vita un po’ difficile. Insoddisfatta dei suoi racconti inizierà a vedere i suoi personaggi prendere vita e si ritroverà involontariamente eroina dei suoi scritti.
Prima opera dell’autrice che mostra sicuramente uno stile acerbo, soprattutto nella trama e nelle descrizioni dei sentimenti (ho trovato un pochino difficile entrare in empatia con la protagonista), resta però un libro piacevole da leggere e sicuramente adatto a chi non è un grande divoratore di libri, ma che ama il genere fantasy non troppo spinto: l’autrice porta i personaggi fantastici dell’infanzia della protagonista nella sua realtà.
Bello l’espediente narrativo di dare vita ai propri personaggi: una sorta di teatro del teatro portato all’interno di un romanzo.
Carino il doppio significato del titolo che significa sia l’incapacità di scrivere sia l’oggetto usato.
Vi lascio qui il link per acquistarlo direttamente da Amazon.
Fatemi sapere se lo avete letto, se avete intenzione di leggerlo e cosa ne pensate.
Ricordatevi di seguirmi su Instagram (paolacalefato) e Facebook (MyPoBlog) per rimanere sempre aggiornati sulle mie letture.
Condividete se vi è piaciuto e iscrivetevi al blog per il prossimo articolo!
Non mi resta che augurarvi buona lettura!
A presto amici lettori!

Written by 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *