Buongiorno amici lettori!
Avete visitato Tempo di Libri? Presto pubblicherò le mie impressioni a riguardo. Oggi, però, vorrei parlarvi di Trilogia della città di K. di Ágota Kristóf edito in Italia da Einaudi.
Nella prima parte, narrata in prima persona plurale, due gemelli vengono portati dalla madre in campagna dalla nonna per salvarli dalla guerra. In quel paesino imparano e leggere, scrivere e si educato al non provare più sentimenti, tanto che quando la madre torna e muore a causa di una mina antiuomo i due la seppelliscono senza lacrime. All’arrivo del padre che chiede ai due aiuto per attraversare la frontiera i due si separano: il padre morirà dando così la possibilità di attraversare il campo di mine a uno dei due.
Il secondo “capitolo” è narrato in terza persona e ci svela il nome di uno dei due gemelli: Lucas. Vive in un paesino dove tutti lo prendono per matto e con lui accoglierà una ragazza e suo figlio storpio. La prima li abbandonerà e il bimbo non sopportando la sua condizione si toglierà la vita.
Inizia così l’ultima parte in cui ci viene svelato il nome dell’altro fratello Klaus e di come è stata la sua vita dopo la separazione.
È un libro che tutti coloro con cui ho parlato e che lo hanno letto hanno definito splendido per la crudeltà con cui l’autrice descrive la guerra.
La guerra però in questa storia, a mio avviso, è uno sfondo, una condizione per la quale nasce il racconto e a causa di cui accadono determinate cose ma non la protagonista. I due gemelli cercano un modo di sopravvivere alla cattiveria umana, alla condizione di abbandono e soprattutto a loro stessi. Ho trovato alcuni passaggi disgustosi. Non è uno di quei libri che rileggerei o che mi ricorderò perchè mi è piaciuto, bensì per la sua crudeltà, esagerazione in alcuni passaggi.
Non me la sento di consigliarlo ai deboli di cuore e non capisco perchè ci sia una grande parte dei lettori che lo hanno definito come uno dei più bei romanzi scritti a tema.
Vi lascio comunque qui il link per l’acquisto Amazon (vi ricordo che acquistando direttamente da questo link io riceverò una piccola commissione, voi non avrete nessuna spesa in più ma solo se lo fate subito). Nel caso voleste leggere per confermare o meno il mio giudizio.
Ovviamente fatemi sapere cosa ne pensate voi.
Vi ricordo che per rimanere sempre aggiornati sulle mie letture basta seguirmi su Instagram, su Facebook e su Twitter. Ve lo consiglio perchè presto arriveranno tanti libri e tante novità.
 

Written by 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *