Books,  Consigli libreschi

"Teresa Papavero e la maledizione di Strangolagalli" di Chiara Moscardelli

Buongiorno amici lettori!
Per chi non fosse andato al Salone internazionale del libro di Torino da oggi potrà acquistare in tutte le librerie e gli store online Teresa Papavero e la maledizione di Strangolagalli di Chiara Moscardelli edito da Giunti.
Ringrazio la casa editrice per avermi dato la possibilità di leggere in anteprima questo libro.

Superati i quaranta un uomo diventa interessante, una donna zitella. Ma Teresa Papavero non se ne cruccia, ha ben altre preoccupazioni.
Dopo avere perso l’ennesimo lavoro in circostanze a dir poco surreali decide di tornare a Strangolagalli, borghetto a sud di Roma nonché suo paese nativo, l’unico posto dove ricominciare in tranquillità. E invece la tanto attesa serata romantica con Paolo, conosciuto su Tinder, finisce nel peggiore dei modi: mentre Teresa è in bagno, il ragazzo si butta dal terrazzo.
Suicidio? O piuttosto, omicidio? Il maresciallo Nicola Lamonica, il primo ad accorrere sul luogo, è abbastanza confuso al riguardo. Non lo è invece Teresa che, dotata di un intuito fuori del comune, capisce alla prima occhiata che qualcosa non va. Il fatto è che non le crede nessuno. Tantomeno Leonardo Serra, l’affascinante quanto arrogante poliziotto arrivato per indagare sulla morte del giovane.
A peggiorare la situazione la misteriosa scomparsa di Monica Tonelli, una delle ospiti del B&B che Teresa ha aperto nella casa paterna con la complicità di Gigia, la sua amica del cuore. Tutto il paese è in subbuglio perché la sparizionedella donna viene addirittura annunciata nel famoso programma ”Dove sei?” e a indagare sulla Tonelli arriva proprio l’inviato di punta, Corrado Zanni.
Per Teresa davvero un periodo impegnativo, coinvolta in indagini dai risvolti inaspettati e perseguitata dalle ombre del passato: la scomparsa della madre e il burrascoso rapporto col padre, il noto psichiatra Giovan Battista Papavero.

Un libro che fonde alla perfezione il giallo e l’humor con personaggi stravaganti, la stessa protagonista Teresa è un quarantenne molto ironica e dalle idee stravaganti e dalla risposta sempre pronta soprattutto contro Serra.
Non si arrende e dimostra che, anche a quarant’anni una donna, può essere ammirata per la sua forza d’animo e la sua intelligenza. Da sempre sottovalutata da tutti e presa per la figlia scema di un uomo molto intelligente in questa situazione ha la sua rivincita. 
Interessanti i personaggi anche se alcuni incarnano degli stereotipi (ne è un esempio il maresciallo Lamonica) ma ancora di più che mi è sembrato un romanzo introduttivo e non fine a se stesso visto il finale. 
La trama è avvincente: passo passo si mettono insieme gli indizi e si giunge ad una conclusione inattesa e logica. L’autrice non utilizza grandi colpi di scena e racconta un’indagine come potrebbero essere altre mille.
Il libro, più che per la sua trama, mi è piaciuto per la forza di Teresa che ignorando il giudizio degli altri continua per la sua strada dimostrando di aver cercato, sbagliando, di rendere orgoglio so il padre e non di essere una stupida.
Consigliato a chi ama i gialli e che vuole un personaggio femminile forte al centro del racconto.
Come sempre vi lascio qui il link Amazon e quello Ibs (acquistando da questi link io riceverò una piccola commissione che a voi non costerà niente).
Vi ricordo che per rimanere sempre aggiornati sulle mie letture basta seguirmi su Instagram, su Facebook e su Twitter. Ve lo consiglio perchè presto arriveranno tanti libri e tante novità.

Paola, classe 1994, milanese DOS (denominazione origine stressata). Divoratrice di libri, dipendente da serie tv e film. Petulante agonistica e polemica per necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *