Books,  Consigli libreschi

“Le sorelle Donguri” di Banana Yoshimoto

Banana Yoshimoto a mio avviso è una di quelle autrici che va a toccare argomenti come solitudine, identità e morte con una leggerezza tale che risultano essere quasi dei giochi. Nel suo ultimo romanzo breve, Le sorelle Donguri edito da Feltrinelli, racconta la solitudine condivisa e che diventa fonte di aiuto per gli altri.

Rimaste orfane, Guriko e Donko gestiscono un sito di posta del cuore che si chiama Le sorelle Donguri (donguri significa ghianda in giapponese). Donko è tanto energica e indipendente quanto la sorella è solitaria e taciturna. Questo fino a quando Guriko riceve il messaggio di una donna che le scrive del dolore per la perdita del marito, parole che inducono Guriko a ripensare al suo primo amore, Mugi, incontrato ai tempi della scuola e poi sparito nel nulla. Segretamente cova da sempre il desiderio e la speranza di ritrovarlo, decide allora di interrompere la sua clausura e di andare a cercarlo. Attraverso la voce narrante di Guriko, Banana Yoshimoto affronta temi quali la perdita e il superamento del dolore, ponendo l’accento sul potere salvifico della condivisione e sulla capacità dei sogni di sciogliere tensioni e problemi.

Guriko e Donko scoprono subito che le persone che più si amano possono lasciarci. Crescendo e ritrovandosi decidono di usare le loro esperienze per aiutare gli altri.

La voce narrante è Guriko che per decide di uscire dal suo guscio e di iniziare a cercare il suo primo amore che altri non è che la sua voglia di indipendenza e di identità lontana per una volta da quella della sorella. È lei che cercando Mugi scoprirà di provare ancora tanti sentimenti che credeva ormai perduti, di essere un individuo che nella sua solitudine non è mai davvero solo.

Banana Yoshimoto con il suo stile manga e le sue brevi descrizioni arriva subito al cuore: mostrarci i sentimenti dei personaggi e le loro paure. In questo romanzo è forte la ricerca di sé, secondo me. Le due sorelle donando il loro aiuto a degli sconosciuti in realtà aiutano loro stesse a elaborare i lutti, le perdite e le tante mancanze che accompagnano la loro vita. L’autrice del Sol Levante non si smentisce e cattura i lettori con due sorelle dal legame forte, forse troppo, e il bisogno, umano, di non sentirsi soli col proprio dolore. Il centro di tutti i personaggi, quindi dell’intero romanzo, risiede proprio nella condivisione del dolore che crea unisce e aiuta a superare anche i momenti peggiori.

Narratrice di tuta la storia è, come vi ho già detto, Guriko: vediamo o conosciamo solo quello che lei decide di svelarci.

Vi consiglio di dargli un’occhiata e una possibilità: è un romanzo che, per quanto breve, arriva dritto al cuore e fa nascere una serie di riflessioni necessarie.

Qui trovate il link per l’acquisto Amazon:

 

Vi ricordo che se acquisterete direttamente da qui (quindi aggiungete al carrello e acquistate senza uscire dalla pagina) io riceverò una piccola commissione che mi aiuterà a portare avanti il blog con contenuti sempre d’alta qualità e a voi non costerà assolutamente nulla in più. Per tutte le novità e le letture in corso ricordatevi di seguirmi sui miei profili social Instagram, su Facebook e su Twitter. Ve lo consiglio perchè presto arriveranno tanti libri e tante novità.
Vi aspetto e vi auguro una buona lettura!

LE SORELLE DONGURI 📚 L’ultimo romanzo di Banana Yoshimoto è il monologo della minore delle sorelle Donguri: lei che è sempre rimasta un passo indietro e che ha rinunciato ad amare senza rendersene conto. Dopo la morte del nonno le due iniziano a dare consigli agli altri attraverso il web senza rendersi conto di aver bisogno loro per prime di qualcuno con cui parlare. Un romanzo breve ma intenso che è un vero e proprio flusso di coscienza che senza interruzioni ripercorre le paure e i dubbi che le affollano la mente. Yoshimoto in questo romanzo è ancora una maestra nel descrive quel senso di vuoto che prende così all’improvviso e che ricorda le persone che si sono perse, quelle che si sono dimenticate e il tempo passa senza interruzioni. La particolarità di quest’opera sta nel mostrare le foto che la sorella maggiore manda a quella minore nei loro rari momenti distanti. @feltrinelli_editore ___________________________________________ #mypoblog #romanzo #bananayoshimoto #ioleggo #libero #libro #giappone #edizionifeltrinelli #ioleggoperché #lettura #romanzi #libri #leggere #bookstagram #bookstagrammer #milano

Un post condiviso da Po – Immagini e parole (@paolacalefato) in data:

Paola, classe 1994, milanese DOS (denominazione origine stressata). Divoratrice di libri, dipendente da serie tv e film. Petulante agonistica e polemica per necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *