Books,  Consigli libreschi

“Sei ancora qui” di Daniel Waters

Sei ancora qui di Daniel Waters lo potete trovare da oggi in tutte le librerie per Sperling. Vi ricordo che è il romanzo da cui è stato tratto il film di cui vi parlo qui.

Il film è uscito nelle sale il 27 di settembre con lo stesso titolo Sei ancora qui – I still see you

Veronica Calder, sedici anni, non ha sempre paura dei fantasmi. A volte quasi non le importa di vederli ovunque attorno a sé. Fanno parte della sua vita ormai, non può evitarli. Eppure, ci sono giorni in cui farebbe volentieri a meno di incontrare l’inquietante signora all’angolo di Case Street, o di dividere lo specchio con lo sconosciuto ragazzo biondo apparso come se niente fosse alle sue spalle. Ma è così dall’Evento, ovvero dal cataclisma che ha messo fine alla vita di milioni di persone. Da allora gli spiriti delle vittime sono dappertutto, abitano le città in un’insolita e quotidiana convivenza con i sopravvissuti. Per alcuni, la loro presenza è a tratti persino confortante, un modo come un altro per avere i propri cari ancora accanto a sé. Veronica preferirebbe che quelle anime potessero riposare, ma in fondo, anche per lei, vedere suo padre ogni mattina, seduto al solito posto in cucina, a leggere il giornale, è meglio di non vederlo affatto. C’è qualcuno, però, che ancora non si è arreso a questa nuova realtà. Qualcuno che, distrutto dal dolore, ha deciso di mettere in atto un piano tanto ambizioso quanto terribile. Un piano che soltanto Veronica può fermare.

Definito, a mio avviso, troppo superficialmente uno Young Adult.  Questo romanzo presenta due grandi tematiche del nostro tempo: il rapporto tra vita e morte e quello che succede una volta che si muore e ancora di più la difficoltà di lasciare andare i rapporti ormai finiti.

Non lo definirei semplicemente uno Young Adult perchè Sei ancora qui è un romanzo per lo più paranormale e i giovani adulti di oggi non hanno quel bagaglio culturale per poterlo apprezzare appieno: apprezzeranno la storia d’amore e la parte di giallo, indagine ma non del tutto quella dei fantasmi, o redivivi. In secondo luogo perchè le tematiche sono veramente profonde e si possono ben adattare a un pubblico più grande che già ha più dimestichezza con le storie di fantasmi e con certe riflessioni.

Un romanzo che a me è piaciuto sia per come Veronica “Ronnie” Calder affronta con grande maturità la presenza ingombrante del padre e di come spinge la madre ad andare avanti (purtroppo questo aspetto manca nel film) sia di come allo stesso tempo faccia fatica lei stessa ad andare avanti e alla rabbia che prova per questo. L’ho trovato in alcuni punti sicuramente lento ma una lentezza necessaria per permettere al lettore di entrare in empatia con i personaggi e per mettere insieme i pezzi dell’indagine.

Altro filone, purtroppo poco approfondito di Sei ancora qui, è la ricerca e l’ossessione per l’immortalità che porta alla catastrofe dell’Evento in cui persero la vita milioni di persone costrette a essere poi fantasmi e che continua con il bisogno di un personaggio di riuscire a trovare il modo per far sì che il confine tra vita e morte non sia chiuso.

Trovo che sia sicuramente un buon romanzo, con molti spunti di riflessione che mi sarebbe piaciuto vedere più approfonditi in alcuni casi.

Una narrazione in terza persona, quindi siamo in presenza di un narratore esterno, che non ci mostra però più di quello che sanno i personaggi. 

Uno stile molto semplice e approcciabile da chiunque, in particolare modo lo trovo adatto a chi, tra i 13 e i 16 anni non è un lettore forte ma si rende conto di aver bisogno di leggere.

Vi lascio come sempre i link d’affiliazione per l’acquisto, il costo del libro è di €17,90. Vi ricordo che se acquisterete direttamente da qui (quindi aggiungete al carrello e acquistate senza uscire dalla pagina) io riceverò una piccola commissione che mi aiuterà a portare avanti il blog con contenuti sempre d’alta qualità e a voi non costerà assolutamente nulla in più.

Per tutte le novità e le letture in corso ricordatevi di seguirmi sui miei profili social Instagram, su Facebook e su Twitter. Ve lo consiglio perchè presto arriveranno tanti libri e tante novità.

Ringrazio la casa editrice sia per il romanzo che per l’opportunità di vedere il film in anteprima.

Vi aspetto e vi auguro una buona lettura!

Paola, classe 1994, milanese DOS (denominazione origine stressata). Divoratrice di libri, dipendente da serie tv e film. Petulante agonistica e polemica per necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *