Books,  Consigli libreschi

“Il negozio di musica” di Rachel Joyce

Il negozio di musica di Rachel Joyce, edito da Giunti è una favola moderna tra il proprietario di un negozio di musica e una misteriosa donna. Un romanzo dolce, romantico dove nulla non sembra vero.

Ringrazio la casa editrice per la versione digitale di quest’opera.

Trama

Inghilterra, 1988. A Unity Street c’è un negozio di musica che vende vinili di ogni genere, colore e velocità, solo ed esclusivamente vinili. Il suo proprietario, Frank, ha un dono, una specie di sesto senso: chiunque entri nel suo negozio, qualunque sia la musica che cerca o lo stato d’animo in cui si trova, Frank sa leggere ciò che ha davvero nel cuore e consigliare la canzone di cui ha bisogno. C’è solo una persona di fronte alla quale il suo intuito si trova disarmato: la misteriosa donna dal cappotto verde che un giorno sviene proprio sulla soglia del negozio. Si chiama Ilse Brauchmann, è tedesca, ha un singolare talento per aggiustare le cose e vorrebbe delle lezioni di musica… Lezioni di musica? Frank non ha mai dato lezioni a nessuno e, del resto, ha rinunciato all’amore ormai molto tempo fa, la sua vita è perfetta così com’è. Eppure non riesce a nascondere l’emozione che prova specchiandosi in quegli occhi nero vinile. Ma che cosa ha portato Ilse in Inghilterra? Perché non toglie mai quei guanti scuri che coprono le sue mani? Che cosa nasconde nel suo passato? Mentre i negozi di Unity Street rischiano di chiudere uno dopo l’altro, Frank e Ilse dovranno fare i conti con cicatrici profonde, visibili e invisibili, e aprire finalmente i loro cuori. Prima che sia troppo tardi. Una favola contemporanea, un’ode al potere trasformativo della musica e dell’amore.

 

Personaggi

Frank: un uomo che ama il suo lavoro, ama la musica e ama parlarne. Non sbaglia mai un consiglio tranne che davanti al suo amore, Ilse, la misteriosa donna dal cappotto verde che un giorno si presenta davanti al suo negozio.  Due anime che si incontrano per curarsi a vicenda le ferite di una vita che non è stata troppo generosa con loro.

L’amore, quello che torna quando non ci si spera più e si è imparato a bastarsi.

I negozi che lottano per sopravvivere, per continuare a donare un po’ di felicità ai loro clienti.

 

Stile

Uno stile dolce ma allo stesso tempo non lento. L’autrice, Rachel Joyce, racconta una favola della buona notte: una storia che ha la lotta di una comunità, il bisogno di imparare a fidarsi degli altri di nuovo, un mistero e l’amore. Ottimi ingredienti per questo romanzo che si presenta come una favola moderna: una storia che chiunque di noi spera di vivere. Una storia con l’amore, quello vero che tutto può.

 

 

Conclusioni

Un romanzo per chi ama l’amore, per chi è un appassionato di musica e per chi cerca il vero amore. Lascia addosso, o almeno a me è successo, una sorta di coperta calda in cui rifugiarsi dopo una giornata storta.

Vi lascio come sempre i link d’affiliazione per l’acquisto e vi ricordo che lo potete trovare in tutte le librerie

Per tutte le novità e le letture in corso ricordatevi di seguirmi sui miei profili social Instagram, su Facebook e su Twitter.
Non mi resta che augurarvi una buona lettura.

Paola, classe 1994, milanese DOS (denominazione origine stressata). Divoratrice di libri, dipendente da serie tv e film. Petulante agonistica e polemica per necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *