Books,  Consigli libreschi

Il lupo e la farfalla – Francesco Niccolini

Le storie della buona notte avevano come cattivo il lupo. Francesco Niccolini ne Il lupo e la farfalla (Mondadori) racconta una fiaba moderna ricoperta dalla neve e dal bisogno di proteggere la natura.

Un libro per ragazzi che nasconde un grande insegnamento anche per noi adulti: in un momento in cui i grandi movimenti scendono in piazza per chiedere e rivendicare politiche che salvino il nostro pianeta Niccolini presente un rapporto di stima reciproca tra un uomo, un bambino e una foresta.

Mondadori ragazzi ha iniziato a sorprendermi grazie a Petrademone e continua con questo nuovo romanzo che tutto sembra fuorché scritto per bambini.

Trama

È passato molto tempo, ma lui torna sempre lì, ogni anno, in un giorno preciso, per ricordare cosa successe allora: quando viveva con il nonno in quel piccolo paese senza nome, aspettando il ritorno di suo padre dalla guerra. Suo nonno, il capocaccia, era un uomo di poche parole, ma sapeva insegnargli le cose essenziali: a orientarsi sui sentieri, a osservare le tracce degli animali, ad affrontare la fatica. E a cacciare, nel rispetto del bosco. Insieme, nonno e nipote camminavano tra gli alberi in silenzio, alla scoperta della vita selvaggia della grande foresta. Ma in un inverno particolarmente freddo un litigio tra ragazzini si trasforma in tragedia, e in paese si chiede vendetta. Il colpevole, come nelle fiabe della tradizione, finisce per essere… il lupo. Ma chi è stato davvero? La storia di una ricerca, affannosa e serrata come una battuta di caccia, in cui un ragazzo dovrà imparare che l’equilibrio del bosco non è solo pace e meraviglia. 

Nella mia borsa non manca mai un libro!
www.mypoblog.com
Nella mia borsa non manca mai un libro!
www.mypoblog.com

Stile e personaggi

Un bambino, un nonno un po’ burbero e un paese come tanti altri: questi i personaggi umani della storia. Poi c’è la foresta con i suoi pericoli e le sue sorprese.

Una prosa romantica: evolve col protagonista ma allo stesso tempo tratta i lettori da adulti. Non è targhettizzata al suo lettore ideale, bensì lo porta nel suo mondo con lo sguardo da bambino e i ragionamenti da adulti.

Traspare l’attesa del nonno e del bambino per quel padre partito per il fronte e mai tornato. Il rispetto che il nonno tramanda al nipote verso la natura: le regole della caccia sono per il rispetto della foresta che veglia su quel paesino e che viene distrutta dai forestieri.

La morte di una bambina, i sensi di colpa, le ricerche e il bisogno di prendersela con qualcuno per ottenere giustizia sconvolge quel paesino. La caccia al lupo, all’ultimo lupo sano della foresta. Ecco, qui emerge il bisogno dell’uomo di avere sempre un cattivo, di non potersi accontentare del “È stato un incidente”. Il lupo e la farfalla mostra come noi umani ce la prendiamo con i più deboli per avere il nostro cattivo e Niccolini lo fa con dolcezza, senza colpevolizzare nessuno mostrando ai più piccoli come funziona il mondo.

Riflessioni

Il lupo e la farfalla è sia una fiaba per ragazzi che un’importante riflessione sul rapporto uomo-natura. Il nonno è l’esempio di chi è cresciuto nella natura e la rispetta perchè questa lo ha sempre in qualche modo protetto. Lui è conscio che c’è un equilibrio e spezzarlo diventa pericoloso soprattutto per l’umanità. Questo è l’insegnamento che trasmette al nipote che tornerà proprio in quella casetta sul limite della foresta per passare gli ultimi anni della sua vita.

Ho trovato Il lupo e la farfalla dolce, una ninna nanna prima di addormentarmi. Una di quelle storie in cui finalmente non c’è un cattivo ma la vita che stravolge la quotidianità. La natura non ci è nemica, bensì è vendicativa e non perdona che il suo equilibrio, la sua quiete venga distrutta dall’uomo. Quello stesso uomo che crede di potere tutto, di prendersi quello che vuole senza rispetto e che, poi, viene punito dal freddo, dalla morte, dalla natura che si ribella.

Consigliato a grandi e piccini perchè è una fiaba che insegna il rispetto e male non fa…MAI!

Come sempre vi lascio qui sotto i link di affiliazione con cui potete supportarmi: vi ricordo che per ogni acquisto generato da questi link io percepisco una piccola percentuale e a voi non costa assolutamente niente

Per tutte le novità e le letture in corso ricordatevi di seguirmi sui miei profili social Instagram, su Facebook, su Twitter e su YouTube.
Non mi resta che augurarvi una buona lettura

Paola, classe 1994, milanese DOS (denominazione origine stressata). Divoratrice di libri, dipendente da serie tv e film. Petulante agonistica e polemica per necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *