Migrante per sempre, Chiara Ingrao, Baldini e Castoldi, Baldini, Lettura, Migrazione, Romanzo, Verità, Storia vera, Recensione, My Po Blog, Lettura, Io leggo, Recensione My Po Blog
Books,  Consigli libreschi

Migrante per sempre di Chiara Ingrao

Migrante per sempre di Chiara Ingrao edito da Baldini e Castoldi è un romanzo su chi lascia la propria casa per poi tornarci senza però trovare mai pace e senza trovare mai veramente un luogo da chiamare casa.

Ringrazio la casa editrice per il gentile omaggio.

Migrante per sempre di Chiara Ingrao: l’autrice

Chiara Ingrao, scrittrice e animatrice culturale nelle scuole, ha lavorato come sindacalista, interprete, parlamentare, programmista radio, consulente su diritti delle donne e diritti umani. È impegnata da anni nel femminismo, nel pacifismo, nel movimento anti-razzista. Ha scritto due romanzi (Il resto è silenzio e Dita di dama), due libri per bambini/e (Habiba la Magica e Mal di paura), articoli e saggi. In Soltanto una vita ha raccontato le esperienze e pubblicato gli scritti di sua madre, Laura Lombardo Radice; in Salaam Shalom il suo percorso pacifista in Medio Oriente e altrove.

Migrante per sempre di Chiara Ingrao: la trama

Dall’Italia degli emigranti a quella degli immigrati, cinquant’anni nella vita di Lina, ispirata a una storia vera: bambina in Sicilia, ragazza in Germania, donna a Roma. Un paese di padri lontani e di preti padroni, di pistacchi e di mandorle; un papà che varca i confini da clandestino, una madre assente e inafferrabile che condiziona ogni scelta. La nonna bracciante è mamma e maestra, ma non è lei che può decidere chi parte e chi resta. Partire è inverno tedesco, è la fabbrica: è suoni incomprensibili sputati in faccia, sorelle perdute e amicizie turche, compaesani soffocanti. Manca l’aria, i sogni s’infrangono e le parole vecchie non bastano più. Per Lina si apre una stagione di nuove esperienze, e la sfida di un amore forse impossibile. Riesce a tornare, finalmente: ma dove? Affetti e fatiche, solitudini e alleanze impreviste, in un mondo profondamente cambiato ma con la stessa ostinata voglia di trovare la propria strada, fra radici strappate e sprazzi di futuro.

Migrante per sempre, Chiara Ingrao, Baldini e Castoldi, Baldini, Lettura, Migrazione, Romanzo, Verità, Storia vera, Recensione, My Po Blog, Lettura, Io leggo, Recensione My Po Blog

Migrante per sempre di Chiara Ingrao: la recensione

Oggi il grande tema su cui si combattono e basano le campagne politiche è formato dalle migrazioni di popoli in cerca di migliori condizioni di vita. Da qui parte la lunga narrazione, divisa in tre parti, che Chiara Ingrao ha costruito su una storia vera, quella che le ha raccontato A, che nel romanzo Migrante per sempre diverrà Lina.

Un personaggio femminile indimenticabile: coraggiosa discendente di una generazione di donne siciliane dure come pietra. La poverissima famiglia fugge per emigrare in Germania, in cerca di lavoro. Il padre raggiunge la Francia da clandestino per poi andare in Germania. Verrà raggiunto dalla moglie che lascia i suoi cinque figli ai suoi genitori. La Nanna cresce i cinque nipoti dando loro un ruvido affetto ed una rassicurante presenza, tanto che il piccolo Pippuzzu, che non conosce sua madre, griderà disperato cercando la nonna, “Vogliu a me matri!”, frase che tornerà spesso nel libro a simboleggiare la disperazione dell’abbandono.

Ma come sarà il ritorno di Lina in Italia? Cresciuta tra due mondi ha combattuto le sue battaglie a un certo punto si ritrova nella stessa condizione dei suoi genitori: senza soldi alla ricerca di una vita migliore. Lina viene descritta da Chiara Ingrao nelle varie fasi della sua vita e nei rapporti che crea con le persone nelle sue stesse condizioni.

Una prosa semplice, ricca di dialettismi difficili per chi non conosce il dialetto siciliano ma che rendono la storia più aspra. A seconda del luogo secondo me l’autrice ha cambiato “la temperatura” del linguaggio: caldo, speranzoso, ricco di naturalezza quello degli anni siciliani quanto lontano e algido quello degli anni tedeschi.

Migrante per sempre di Chiara Ingrao: il pubblico

La storia che si ripete è quella che Migrante per sempre di Chiara Ingrao ci ha messo davanti con quest’opera. Consigliato a chi deve ripartire da zero e cerca sempre di migliorare la sua vita.

Se vi è piaciuto questo titolo può piacere L’amico perduto.

Come sempre vi lascio qui sotto i link di affiliazione con cui potete supportarmi: vi ricordo che per ogni acquisto generato da questi link io percepisco una piccola percentuale e a voi non costa assolutamente niente.

Per tutte le novità e le letture in corso ricordatevi di seguirmi sui miei profili social Instagram, su Facebook, su Twitter e su YouTube.

Non mi resta che augurarvi una buona lettura

Tra carboidrati, maschere idranti e letture le mie avventure avvengono. Un po' ve le racconto qui insieme a dosi massicce di caffè! Divoratrice di libri, dipendente da serie tv e film. Petulante agonistica e polemica per necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *