Il club delle pecore nere, Rizzoli, Il club delle pecore nere di Pierpaolo Mandetta, Pierpaolo Mandetta, romanzo, commento, recensione, my po blog, perchè leggerlo, lettura, Milano,
Books,  Consigli libreschi

Il club delle pecore nere di Pierpaolo Mandetta

Il club delle pecore nere di Pierpaolo Mandetta (Rizzoli) è la storia di chi non ha trovato per tanto tempo il suo spazio nel mondo e si è sentito, per l’appunto, una pecora nera.

Ringrazio la casa editrice per il gentile omaggio.

Il club delle pecore nere di Pierpaolo Mandetta: l’autore

Pierpaolo Mandetta, classe ’87, scrittore e un blogger nato a Paestum, dove ha vissuto e fatto il barista prima di trasferirsi a Milano. Scrive ogni giorno sul suo profilo Facebook e sul blog. Nel 2015 ha pubblicato in self alcune opere.
Nel maggio del 2017 esordisco per Rizzoli con Dillo tu a mammà.

Il club delle pecore nere di Pierpaolo Mandetta: la trama

Immaginate un tredicenne abbandonato dalla madre in un appartamento di amici trentenni, il trio delle pecore nere. Uno scrittore che, dopo il coming out, ha rinunciato alla sua favola romantica mollando il futuro marito all’altare. Una spogliarellista dal carattere pungente, femminista fino al midollo. Un manager dissoluto, costretto dal capo a trovare una fidanzata di facciata per non sfigurare con i clienti.

Lui è Rocco e loro Samuele, Nicole e Ivan. Il risultato è una bomba pronta a esplodere. Perché mentre tentano di riordinare le proprie esistenze e affrontare le proprie paure, Rocco, il timido adolescente che però sembra il più saggio della casa, scardinerà tutti gli equilibri delle loro giornate e li costringerà a vedere il mondo da una prospettiva diversa. Tra notti rocambolesche, storie familiari complicate, crisi di coppia e di sessualità, scene esilaranti, i tre trentenni dovranno imparare a prendersi cura non solo di se stessi ma anche di questo strano ragazzino. E iniziare a fare i conti con l’età adulta e con tutti i colori dell’amore.

Il club delle pecore nere di Pierpaolo Mandetta: il commento

Pierpaolo Mandetta racconta l’imperfezione umana, quella che ci spinge ogni giorno a reinventarci e a trovare la forza di “far quadrare i conti”. Un romanzo corale che sembra un’enciclopedia di fallimenti umani. La storia di chi ha spesso vissuto accontentando gli altri o, andando sempre contro tutti e tutto, non sa più dove sta andando.

Nonostante i personaggi possano essere molto stereotipati trovo che la storia in sé funzioni: Mandetta descrive la sua generazione. Quella generazione che avrebbe voluto rimanere con Peter Pan e non crescere mai. Sappiamo bene però che la vita ci presenta il conto. Ecco quindi che i personaggi che appartengono al club delle pecore nere si trovano a fare i conti coi loro fallimenti.

La prosa è semplice e consente una lettura veloce. Il narratore che cambia dando voce ai personaggi in alcuni passaggi può irritare: alcune interruzioni, a mio gusto, sono brusche.

Tutto sommato comunque un buon romanzo per questa estate, per chi si trova davanti a un bivio. Un romanzo leggero che mostra come la vita sia piena di colori e non è giusto fermarsi al bianco o al nero.

Il club delle pecore nere di Pierpaolo Mandetta

Vi potrebbe piacere se vi è piaciuto La botanica delle bugie.

Come sempre vi lascio qui sotto i link di affiliazione con cui potete supportarmi. Vi ricordo che per ogni acquisto generato da questi link io percepisco una piccola percentuale. In questo modo mi aiutate a portare costantemente qualità sul blog.

Per tutte le novità e le letture in corso ricordatevi di seguirmi sui miei profili social Instagram, su Facebook, su Twitter e su YouTube.

Non mi resta che augurarvi una buona lettura

Paola, classe 1994, milanese DOS (denominazione origine stressata). Divoratrice di libri, dipendente da serie tv e film. Petulante agonistica e polemica per necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *