Leopardo nero Lupo rosso di Marlon James, Marlon James, Leopardo nero Lupo rosso, Recensione Leopardo nero lupo rosso, Frassinelli, Fantasy, Novità, In libreria, Lettura, my po Blog, James, Gruppo Mondadori, Libri, Fantasia,
Books,  Consigli libreschi

Leopardo nero, lupo rosso di Marlon James

Leopardo nero, lupo rosso di Marlon James è da oggi in tutte le librerie. Il capitolo iniziale di una saga che è un vero e proprio viaggio in un mondo lontano sta per iniziare. Siete pronti?

Edito da Frassinelli, che ringrazio per il gentile omaggio, è sicuramente uno dei fantasy migliori che io abbia letto in questo 2019.

Di questo romanzo vi avevo già parlato ne Le novità di ottobre.

Leopardo nero, lupo rosso di Marlon James: l’autore

Marlon James è nato a Kingston, in Giamaica, nel 1970. Vive tra il Minnesota (dove insegna all’Università), New York e la Giamaica. Prima di Breve storia di sette omicidi ha pubblicato i romanzi John Crow’s Devil e The Book of Night Women, entrambi premiati negli Stati Uniti con importanti riconoscimenti e con un grande successo di critica.

Leopardo nero, lupo rosso di Marlon James: la trama

Nello straordinario primo romanzo della trilogia Dark Star di Marlon James, mito, fantasia e storia fanno da sfondo alle avventure dell’Inseguitore, un mercenario ingaggiato per trovare un bambino scomparso tre anni prima. L’Inseguitore è famoso per le sue doti di cacciatore solitario – «Ha un gran fiuto», dice la gente -, ma per questa missione deve lavorare con un eterogeneo gruppo di personaggi, ciascuno dei quali si porta dietro un segreto. Primo fra tutti il muta-forma Leopardo. In viaggio sulle tracce del bambino, l’Inseguitore si sposta da un’antica città all’altra, si addentra in fitte foreste, attraversa fiumi vorticosi e si scontra con mostruose creature decise a ucciderlo. In quella lotta quotidiana per la sopravvivenza, comincia allora a chiedersi chi sia veramente il bambino che sta cercando, chi vuole impedirgli a tutti i costi di trovarlo e soprattutto chi mente e chi dice la verità.

Leopardo nero, lupo rosso di Marlon James: la recensione

 Un fantasy ambientato in Africa, il continente più misterioso che ci sia. Protagonista di questo primo volume è l’Inseguitore, un mercenario ingaggiato per trovare un bambino scomparso tre anni prima i fatti narrati. È un uomo famoso per le sue doti da cacciatore e di solito lavora da solo, ma non questa volta. Infatti è costretto a lavorare con un gruppo di personaggi molto diversi tra loro e che nascondo dei segreti.

Una sorta di Indiana Jones che si ritrova tra fitte foreste, fiumi pericolosi e antiche città per ritrovare il piccolo. Nella lotta per la sopravvivenza le domande affioreranno naturalmente alla sua mente: chi sta veramente cercando? Perché non vogliono che lo trovi?

Una lettura difficile non solo per la mole del libro ma soprattutto per la scelta narrativa di non narrare i fatti in maniera cronologica: tra analisi e prolessi il lettore si trova spesso spaesato ma la bellezza del mondo fantastico costruito vi darà la forza di andare avanti.

Una trilogia che si apre con un volume così forte, intenso e unico non può che aspirare a entrare nella storia del genere fantasy. Tra personaggi assurdi, atrocità, fantasia e domande Marlon James ci regala un romanzo come mai prima ambientato in un continente ancora tutto da scoprire.

Il pubblico

Come sempre vi lascio qui sotto i link di affiliazione con cui potete supportarmi: vi ricordo che per ogni acquisto generato da questi link io percepisco una piccola percentuale e a voi non costa assolutamente niente.
Per tutte le novità e le letture in corso ricordatevi di seguirmi sui miei profili social Instagram, su Facebook, su Twitter e su YouTube.

Tra carboidrati, maschere idranti e letture le mie avventure avvengono. Un po' ve le racconto qui insieme a dosi massicce di caffè! Divoratrice di libri, dipendente da serie tv e film. Petulante agonistica e polemica per necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *