Cambiare, Come affrontare una crisi, Riflessioni, My Po Blog, Leggere, Riflettere, Ama te stesso, Ama te, Ti amo,
Pillole di riflessione

Il coraggio di cambiare

Il coraggio di cambiare arriva un giorno, bussa alla tua porta e se non ci sei la butta giù. È quella vocina che è fissa nel nostro cervello e che troppo spesso ignoriamo, fingiamo non ci sia.

Il coraggio di cambiare è una sorta di istinto di sopravvivenza che ci permette di non diventare meri soprammobili nella vita di qualcuno.

Il coraggio di cambiare: cosa ho imparato

Tre anni fa esatti mi ritrovavo sola, smarrita. L’università non andava, non ero soddisfatta di niente di quello che facevo. Vedevo quelle che allora erano le mie amiche fidanzate e io no. Io ero davanti al mio ennesimo fallimento in campo sentimentale.

Ero allo sbando completo. Non riuscivo a vedere quello che potevo fare, non riuscivo a capire dove potermi appoggiare.

A 22 anni ho imparato che non sono così debole come credo, che valgo e che se volevo fare qualcosa di buono dovevo prendermi cura di me stessa. A 22 anni per la prima volta ho scelto me.

Ho iniziato a scrivere proprio su questo blog, a prendermi cura del mio corpo. Ho capito che non potevo pretendere che qualcuno mi volesse bene se non ero la prima a farlo.

Tutto da lì è stato un lungo percorso, non semplice. Anzi. Ho capito che dovevo volermi bene, dovevo avere il mio spazio nel mondo. I fallimenti sono diventati successi e anche quello che avevo creduto di aver perso per sempre è tornato e ancora oggi fa parte di quella che è la mia serenità, la mia felicità e la mia vita.

Il coraggio di cambiare: perchè cambiare?

A volte non vogliamo vedere quello che accade intorno a noi e continuiamo una vita fatta di apparenze ma senza sostanza. La paura di dover rivoluzionare la propria vita, di ricominciare soli è uno di quei fattori che blocca. Quello che sarà non è dato sapere e allora si preferisce fingere che sia tutto perfetto con gli altri ma soprattutto con noi stessi.

Le bugie che raccontiamo a noi stessi sono quelle più pericolose, non voler vedere, non voler sentire fa sì che tutto abbia un’aria artefatta. Non si vive, si sopravvive.

È il nostro bene, la nostra felicità che deve sempre essere sempre in cima alle nostre priorità. Siamo noi gli unici esseri viventi con cui dovremmo veramente passare il resto della nostra vita. Il tempo a non vedere la realtà dei fatti, a non capire quello che accade è tempo buttato via, è buttare via tanti piccoli pezzettini della nostra vita che nessuno rimetterà mai più insieme.

Guardate quello che accade, cercate una soluzione e non abbiate mai paura di osare, di rischiare, di essere voi.

Io vi ricordo che per tutte le novità e le letture in corso ricordatevi di seguirmi sui miei profili social Instagram, su Facebook, su Twitter e su YouTube.

Tutte le altre riflessioni le trovate qui.

Tra carboidrati, maschere idranti e letture le mie avventure avvengono. Un po' ve le racconto qui insieme a dosi massicce di caffè! Divoratrice di libri, dipendente da serie tv e film. Petulante agonistica e polemica per necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *