Diario di bordo, confessioni, diario, Blog, mi racconto, Storie di vita,

Sei forte…

“Ma tu sei forte. Ma tu ne uscirai.”

Me lo sento dire ogni giorno. Io sono quella che non cade mai, quella che soffre eppure non si direbbe. Sono quella persona a cui tutti si appoggiano e poi mi perdo il diritto di essere fragile. Sembra che tutti si aspettano sempre che io abbia le risposte in tasca, che io ne esca in poco tempo.

Quel “Sei forte…” mi ha distrutta più di tutto il resto fino a gennaio, fino a quando mi sono sentita dire “Impara che ognuno ha i suoi problemi, non solo tu”. Quella frase mi ha cappottata. Mi ha letteralmente fatta uscire di testa. Quando ho sentito quella frase ho pianto. Non piango dal 24 gennaio. Mi sono svuotata.

Sembra sempre che quando hai un problema e ne parli chi hai di fronte ne abbia di mille più grandi dei tuoi. Sembra sempre che, visto che tu sei forte, i tuoi problemi sono bazzecole, trascurabili attimi di una quotidianità perfetta.

Non tutti ti ascoltano, non tutti si accorgono che dietro a un sorriso c’è un cuore a pezzi. Non tutti sanno quanto quel “Tu sei forte” faccia male. Essere forte non significa non avere paure, non. sentirsi fragile e non aver voglia di appoggiarsi a qualcuno. Essere forte vuol dire che nel bene e nel male ti sei abituata a contare solo su te stessa e pochissime persone. Vuol dire che sei amica di tutti, ma in pochi sanno cosa hai dentro.

Io sono forte ma ho paura tutti i giorni. Sono forte eppure piango, mi emoziono e soffro come tutti. Sono forte anche perchè conosco le mie fragilità e le mostro quando mi sento pronta.

È facile dire sempre “Non sono come te”, ma tu sai come sono veramente? Quante volte a un mio problema hai ascoltato e quante invece te ne sei uscita con uno tuo? Quante volte davanti a un caffè hai guardato i miei occhi e hai visto veramente come stavo?

Quanto diciamo a una persona “Tu sei forte.” pensiamo che quella forza viene da una serie di situazioni, di ferite e che non è forte, è solo molto brava a pensare prima agli altri che a sè. Il non mostrare quello che si prova a tutti non significa essere forti, significa essere consci che qualsiasi problema si ha verrà snobbato, archiviato, minimizzato perchè chi si ha davanti non è in grado di mettere da parte il suo ego per ascoltare il nostro.

Impariamo ad ascoltare chi abbiamo davanti, impariamo a leggere gli occhi e i sorrisi e ricordiamoci che tutti siamo forti e fragili allo stesso tempo.

Social Media Manager e Copywriter. Credo nel potere della skincare, dei libri, dei carboidrati e della musica.

One Comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: