Arianna Cecconi, Teresa degli oracoli di Arianna Cecconi, Feltrinelli, Feltrinelli Editore, Recensione Teresa degli oracoli di Arianna Cecconi, My Po Blog, Lettura,

Teresa degli oracoli di Arianna Cecconi

Da oggi in tutte le librerie Teresa degli oracoli di Arianna Cecconi edito da Feltrinelli Editore. Questo è il suo primo romanzo.

Ringrazio la casa editrice per il gentile omaggio.

Teresa degli oracoli di Arianna Cecconi: l’autrice

Arianna Cecconi è antropologa, vive e lavora tra Marsiglia e l’Italia. Ricercatrice affiliata all’Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales, insegna antropologia delle religioni all’Università Milano Bicocca. La violenza politica, le pratiche magico-religiose, i sogni e il sonno sono i principali oggetti di ricerca di una lunga esperienza etnografica cominciata sulla montagna pistoiese, continuata sulle Ande peruviane, in Spagna e attualmente nella periferia di Marsiglia. Accanto al percorso universitario, svolge attività di formazione in contesti non accademici, collabora con radio, compagnie di teatro, scuole e centri socio-sanitari. Teresa degli oracoli (Feltrinelli, 2020) è il suo primo romanzo.

Teresa degli oracoli di Arianna Cecconi: la trama

Teresa è un’anziana donna che attende la morte nel silenzio del suo salotto. A vegliarla c’è la cugina Rusì e la badante Pilar fino a quando il medico non dichiara che manca poco. Al capezzale della donna arrivano le due figlie, Irene e Flora, e la nipote Nina. Le donne ripensano ai loro errori, alla vita di Teresa, agli uomini che le hanno fatte soffrire e di come l’amore le abbia sempre accompagnate e abbandonate. Tra riti famigliari, oracoli e sogni queste donne dimostrano di quanto serva più forza per perdonarsi che per amare.

Teresa degli oracoli di Arianna Cecconi: la recensione

Teresa degli oracoli di Arianna Cecconi è un romanzo dalla prosa semplice, asciutta. Ogni parola è ben pesata e adatta al momento descritto. Il susseguirsi di temi profondi come il destino, la morte, la vita, l’amore, il passato e il senso di colpa non solo tengono vivo l’interesse del lettore ma suscitano domande, pensieri, riflessioni. Tra riti famigliari e sogni premonitori la storia avanza arrivando a mostrare quanto la forza delle donne vada oltre il dolore, oltre la morte, le cattiverie e arriva ad amare incondizionatamente.

Arianna Cecconi racconta delle donne che sono disposte a sacrificarsi per gli uomini che amano, ma non accetteranno mai che questi possano fare del male alle loro figlie. Racconta la storia di Pilar che è scappa per cercare di dare una vita migliore ai suoi figli finendo per perderli. Ci racconta la storia di Flora che non è mai riuscita a chiudersi la porta alle spalle e di Irene che è stata tradita da suo padre. La scelta – non scelta di Risù e il dolore di Nina per non sapere nemmeno chi sia suo padre.

Una lettura leggera ma che lascia addosso quella sensazione di mistero. Nel romanzo si avverte la consapevolezza che il destino, il fato farà si che tutto vada come deve andare. Sempre.

Link e informazioni

Io vi ricordo che per tutte le novità e le letture in corso vi basta seguirmi sui miei profili social Instagram, su Facebook, su Twitter e su YouTube.

Ricordatevi anche che nella home del blog potete iscrivervi alla newsletter!

Non mi resta che augurarvi una buona lettura

Social Media Manager e Copywriter. Credo nel potere della skincare, dei libri, dei carboidrati e della musica.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: