Loki di Mackenzi Lee, Mondadori, Oscar Vault, Recensione in pillole, Lettura,

Loki di Mackenzi Lee

È giunto il momento di parlare del Loki di Mackenzi Lee, edito da Mondadori che ringrazio per l’omaggio.

A differenza delle recensioni di Paola questa sarà veloce, snella…in pillole!

Dopo che, causa Coronavirus, il romanzo è arrivato tra le mia mani più tardi del dovuto, ora, grazie alla quarantena, me lo sono potuto gustare più a fondo ed ecco qui cosa ne penso!

Trama

Loki di Mackenzi Lee racconta una storia basata sul personaggio di Loki della Marvel. Si tratta di uno young adult che ripercorre una componente della giovinezza del dio dell’inganno. Senza fare troppe anticipazioni, nella prima parte il romanzo ci porta su Asgard, dove la fanno da padroni i rapporti con Thor (con battibecchi a go go, come da tradizione) e i genitori (adottivi) Odino e Frigga. Il giovane Loki viene ritenuto inadeguato da tutti, tranne da Amora, l’unica che vede la sua magia come un dono invece che una minaccia. I due vengono, però, forzatamente divisi, in seguito alla distruzione di un oggetto magico. Arriviamo così sulla Terra dove è ambientata la seconda parte della storia. Qui, in una Londra ottocentesca, incontriamo personaggi creati appositamente dall’autrice per questo romanzo, e dove inserisce temi che le stanno a cuore e di attualità, come il femminismo e l’omofobia.

Recensione

La maggior qualità di Loki di Mackenzi Lee è la sua scorrevolezza: il ritmo del racconto è sempre buono per tutta la durata del libro. La trama risulta quindi leggera, frizzante, e “veloce” da leggere, nel senso positivo del termine. Chiaramente siamo di fronte a un romanzo pensato per gli adolescenti e che, quindi, potrà essere indigesto per alcuni lettori.

Nonostante questo, mi sento comunque di consigliarne a tutti la lettura, per un momento di sano entertainment spensierato.

La copia che vedete in foto mi è stato gentilmente inviato dalla Mondadori per la recensione, ed è di qualità ottima. Ma niente a che vedere con la stupenda edizione cartonata e con sovraccoperta (e con le pagine bordate di un bellissimo verde). Una versione che va ammirata ed esposta nelle proprie librerie.

Vi aspetto su Twitch e su Instaghttps://www.instagram.com/_il_tino_/ram e vi ricordo che nella home del blog potete iscrivervi alla newsletter!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: