Nitro live su twitch, Twitch, Machete, Machete Aid, Novità, Eventi online, Concerti, Musica,

Nitro in live su Twitch

Prove tecniche per quelli della Machete in vista del Machete Aid? Chi lo sa. Fatto sta che poche ore fa è andato in live su Twitch Nitro con Dj MS.

Nitro in live su Twitch non è una novità: dal bellissimo scambio di opinioni con Dj MS su Simpson e Futurama ai videogiochi fino alla prima conferenza “stampa” con i suoi fan per l’uscita di GarbAge (ve ne avevo già parlato in Rap e Videogames).

Prima però di parlare di cosa cambia con questo live e perchè facciamo un piccolissimo passo indietro scoprendo insieme chi è Nitro.

Nitro

Nitro, alias di Nicola Albera classe 1993 è un rapper, e fin qua ci arrivavate da soli. Quello che non sapete è che Nitro è stato il primo a portare il freestyle su Twitch. Campione di freestyle al Tecniche Perfette partecipa anche al format su MTv Spit e viene battuto da Ensi, come gli ricorderà al Red Bull Culture Clash 2017. L’anno dopo arriverà in finale e perderà contro Shade.

Ensi mi hai battuto a Spit ma vaffanculo, io ho fatto sei dischi d’oro se vuoi te ne presto uno.

Quello che Nitro ha fatto per GarbAge su twitch ad aprile è già sintomo di qualcosa che cambia, dell’artista che non ha più bisogno di piacere ai giornalisti e alle testate di settore. Nessun titolo clickbait, nessuna domanda da dribblare e nessuna paura che quello che tu possa dire venga usato contro di te. C’è solo l’artista e i suoi fan con le loro domande e il loro affetto.

Nitro in live su Twitch

Nitro torna a fare freestyle dalla cameretta con Dj MS dando a ognuno una percezione privata di quel live. La diretta regge e il pubblico è partecipe anche se solo attraverso una chat. Che a Nitro mancassero i live era evidente dal minuto zero anche a chi non lo conosce, ma cosa cambia?
Nitro in live su Twitch, oltre a essere sicuramente un campanello della qualità che ci aspetterà al Machete Aid, è sintomo di come l’industria musicale dovrebbe cambiare almeno per quest’anno.

È pensabile tenere fermi gli artisti perchè non è possibile fare i live? No. No perchè nel 2020 i mezzi per cambiare le carte in tavola ci sono. Come già detto in diversi articoli un concerto in streaming che sia su Fortnite sia che sia un’altra piattaforma non darà le stesse emozioni di un live tradizionale. Allo stesso tempo però sarebbe un modo per tenere unite le community e dare forza agli artisti.

Non sembra ma è da considerare anche l’impatto psicologico che questo stop forzato ha anche sugli artisti. È vero che il processo creativo ha bisogno di tempo ma anche di emozioni, sentimenti che in questo momento vengono necessariamente veicolati dai social.

Osare, sperimentare non significa necessariamente cambiare radicalmente il modo di fare le cose. Nitro non smetterà di andare in live, anzi appena possibile tornerà a calcare i palchi, ma questo non esclude che sarà anche online su Twitch a giocare, cantare e far finire amicizie per gusti diversi nelle serie tv (io sono team Futurama eh).

Social Media Manager e Copywriter. Credo nel potere della skincare, dei libri, dei carboidrati e della musica.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: