MacheteAid, Fare bene per fare bene, beneficenza, Comune di Milano, Spotify, Machete, Machete Production, Manuelito, Machete Gaming, Machete,

MacheteAid

MacheteAid. Cosa vi avevo detto poco meno di un mese fa? Tenete d’occhio quei pazzi della Machete. La bomba è stata sganciata. Prima volta in Italia e soprattutto si fa per fare del bene.

Andiamo per step.

Prima cosa da dire è che Manuelito, uno dei fondatori della Machete, sono settimane che mette ansia alla sua chat parlando de L’evento. Inizialmente, come detto da lui, sarebbe dovuto essere per il suo trentesimo (14 maggio). Invece sarà il 5 giugno 2020 alle 15 su Twitch. Il primo di una miriade di eventi che siamo tutti sicuri che faranno.

Perché serve un evento così?

Perché in questa emergenza in tanti si sono dimenticati di una categoria: gli addetti ai lavori del mondo dello spettacolo. Tutte quelle persone che non hanno usufruito dei fondi dei vari decreti e che si sono ritrovati con la stagione degli spettacoli posticipata di un anno.

Machete si fa carico di questo e insieme a Comune di Milano, Spotify, Music Innovation Hub, FMI e Twitch Italia e altri partner crea un evento, l’evento dell’anno: 12 ore di diretta streaming, più di 100 ospiti e più di 20 canali collegati in contemporanea.

È il mondo dello spettacolo, dell’arte che si unisce intorno alla Gang più famosa del panorama musicale: non solo musica ma anche gaming, arte, contenuti culturali.

È un festival itinerante su Twitch che avrà come nave ammiraglia il canale di Machete.

Ad accompagnare Manuel in questa avventura arriva una voce conosciuta dal pubblico di Radio 105 e a chi usa Twitch: Bryan Box.

Durante le dodici ore di live del MacheteAid saranno aperte le donazioni in tutti i canali aderenti, ci sarà uno spazio dedicato ai talenti di Twitch e la giornata si concluderà un party/DJ Set.

I cantanti canteranno e basta? No. Ci saranno solo rapper? No.

È il mondo dello spettacolo quello che abbiamo visto sui palchi negli anni passati che va in live per sostenere tutte quelle persone che lavorano dietro le quinte in silenzio, sodo, con orari assurdi.

L’idea originale doveva essere un evento di beneficenza a favore dell’Africa, ma Manuelito con i suoi sposta l’occhio di bue su chi gli permette di fare il loro lavoro tutti i giorni e di regalarci momenti indimenticabili.

MacheteAid: cosa cambia?

La conferenza di MacheteAid è la conferenza stampa più assurda a cui io abbia partecipato in tre anni di conferenze stampa (e vi assicuro che ne ho vissute di folli): il caffè era ottimo, i biscotti ancora di più ed ero comodamente seduta sul mio divano. Sono saltata dal divano quando ho capito a cosa stava pensando il team Machete. Vi assicuro.

Primo perchè sono due mesi che ci sentiamo dire che bisogna reinventarsi, che il mondo che conoscevamo non esisterà più…ci siamo dimenticati però che c’è qualcuno che poteva rimetterci il lavoro.

Fare del bene fa bene, come ho imparato grazie a Officine Buone e Fondazione Cariplo. Vi ricordate Involontaria? Ecco.

Questo è quello che il team Machete, la gang, ci insegna: arrivare su nuove piattaforme per fare del bene fa bene. Nessun merchandising ufficiale (ma tenete d’occhio Wild Merch Official perchè qualcosa potrebbe arrivare): tutto dovrà andare a sostegno del fondo.

Il web tanto disprezzato, tanto preso di mira si mobilita e fa del bene. Si parte dal web, si parte dalle piattaforme di cui i genitori non sanno nemmeno l’esistenza e si fa del bene. Siamo noi, la generazione cresciuta con la tecnologia, presa di mira per i lavori di cui i nostri genitori non capiscono l’utilità e in cosa consistono che mostra quanto sia reale l’impegno civile, la solidarietà e i rapporti che nascono.

Come specificato da Manuel durante la live di questo pomeriggio: l’evento prende il nome e l’idea di quello che Twitch America ha fatto a Marzo per sostenere il Fondo internazionale contro il COVID.

Tutti a seguire l’account di MacheteAid su Instagram per rimanere aggiornati. (Vi assicuro che non ve ne pentirete.)

Manuelito donde fue? Manuelito è con la Machete e i suoi colleghi a dimostrare quanto i giovani non siano fermi, non siano sui divani e hanno molto da insegnare.

Siete pronti a vedere i vostri idoli giocare? I vostri pro player del cuore commentare? Siete pronti a fare del bene divertendovi? Il 5 giugno 2020 dalle 15 su Twitch.

Social Media Manager e Copywriter. Credo nel potere della skincare, dei libri, dei carboidrati e della musica.

2 Comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: