Una donna normale di Roberto Costantini, Longanesi, Romanzo, Thriller, Spy, Recensione, consigli di lettura,

Una donna normale di Roberto Costantini

Una donna normale di Roberto Costantini edito da Longanesi è il romanzo con la protagonista che non ti aspetti. Una donna, una madre, una moglie…una spia.

Ringrazio la casa editrice per il gentile omaggio.

Che dire? Roberto Costantino per me è stata una scoperta, per molti una certezza. Una prosa semplice, con pochi fronzoli che arriva al punto. Il punto è Aba Abate. Cresciuta per essere sempre la prima, a partire dal nome, ma senza mai primeggiare. In Aba vivono due anime distinte e complementari: se da una parte è la madre, l’angelo del focolaio domestico dall’altra è una spia. Come ogni donna si destreggia tra famiglia e lavoro mantenendo un equilibrio delicato dove i riti diventano fondamentali per la sopravvivenza.

Aba è una donna come tante altre: il suo lavoro è sì diverso ma incarna alla perfezione la fatica che noi ogni giorno compiamo nel far coesistere carriera e vita privata senza rinunciare a nulla. Un thriller ben costruito che ruota intorno al dualismo Aba/Ice. Una donna, due anime come vi dicevo poco fa. Roberto Costantini la racconta con dovizia di particolari, soffermandosi sui suoi pensieri, le sue paure, ansie e alternando prima e terza persona.

Sapete quanto io detesti i cambi di narratore, mi perdo. Questa volta mi sono persa il cambio del narratore visto quanto ero non solo immersa nella storia ma nella mente di Aba/Ice. Quella sensazione di non essere mai in tempo e mai abbastanza…come la conosco bene.

Aba è stata un’amica, una preziosa compagna che a distanza di due mesi mi è rimasta addosso. A cui ho pensato spesso e per la quale facevo fatica a trovare un modo per raccontarla, perchè sì è una bella storia thriller/spy ma a me è rimasta addosso Aba, il suo essere forte nelle sue fragilità.

Per i più piccolini vi consiglio Le Belve: è il giusto modo per entrare in quelle atmosfere cupe.

Una donna normale di Roberto Costantini: trama

Aba Abate è una donna normale. Suo marito Paolo, pubblicitario aspirante scrittore, è un uomo colto ma con scarso senso pratico. I suoi figli, Francesco e Cristina, sono adolescenti e, come tutti i ragazzi a quell’età, problematici e conflittuali. La sua unica vera amica sin dai tempi della scuola, Tiziana, ha una libreria e da single continua a cercare il grande amore. Aba si rivolge a lei in cerca di un aiuto per le aspirazioni di romanziere del marito. Aba fa di tutto per tenere unita la sua famiglia e i suoi affetti, ma non è sempre facile per via del suo vero lavoro. Perché Aba Abate in realtà è anche «Ice».

Per tutte le novità e le letture in corso vi basta seguirmi sui miei profili social Instagram, su Facebook, su Twitter e su Twitch.

Social Media Manager e Copywriter. Credo nel potere della skincare, dei libri, dei carboidrati e della musica.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: