I moderatori di Twitch, Moderatori, Sfyber, SfypherV, Manuelito, Machete, Web, Riflessioni,

I moderatori di Twitch

Il ruolo dei moderatori su Twitch è essenziale per la creazione di una community sana, affiatata e che sappia supportare lo streamer. Perché?

Passeggiando qua e là nell’allegro mondo di Twitch ho notato come siano in pochi ad avere ottimi moderatori e di quanto questi siano essenziali affinché il gamer possa giocare in santa pace e perchè la community cresca in modo sano.

Juliane e IlDragoDiSypherV sono i due super moderatori di Sypher. Controllano, moderano e fanno sentire tutti a casa e “al sicuro”. Soprattutto vista la storia di Chiara il loro ruolo diventa fondamentale perchè non solo controllano che vengano rispettate le regole del canale ma anche che Sypher non si debba guardare le spalle anche dagli scemi in chat.

Rovazzi, invece, ha moderatori silenziosi che si limitano per lo più a bannare chi non rispetta le regole della community. Credo che in questo caso sia un fattore numero: come fai a interagire con tutte e cinquemila le persone presenti in chat?

Anche JustGabbo si affida ai moderatori ma anonimi: rispondono, controllano la situazione ma non so quanto intreccino effettivamente in relazioni con il pubblico.

Campione nel creare la community è Sfyber, moderatore di Manuelito. Ad onor del vero non è l’unico moderatore, ma tra una citazione e l’altra fa proprio da fratello maggiore. Controlla, ride, scherza. È, in questo periodo, quello più presente non solo in chat ma anche fuori: segue, interagisce, accompagna creando una community che passa dal virtuale al reale.

Tutta questa grande introduzione perchè il ruolo di Sfyber mi ha dato da che pensare, soprattutto in questo periodo. Nel senso che in un momento in cui gran parte delle nostre vite si è riversato e si riversa tutt’ora nel mondo virtuale Sfyber, alias Andrea, tesse rapporti veri. La chat di Manuelito non sarebbe così compatta se non ci fosse Sfyber. Parla coi ragazzi, resta con loro in chat fino a tardi anche se non si è in live. Butta giù le barriere del virtuale dando quell’idea di piazzetta. Le panchine, il solito bar e i soliti amici qui sono nickname, emoticon, orari fissi e tante risate. Lui fa la differenza perchè non è solo un vigile attento a quello che succede ma è anche parte integrante di community. Non si pone al di sopra come accade ad altri moderatori in altre chat, ma lui è tra i ragazzi.

Sfyber, la chat di Manuelito, sono l’esempio lampante di come i social e il web possono essere davvero luoghi di aggregazione. Molte mie amicizie degli ultimi anni sono nate su Instagram ad esempio e le ho portate nel mondo reale. Con alcuni mi vedo tutte le settimane per aperitivi e colazioni. Il mio lavoro nasce dal mio profilo instagram e da questo blog. Se tre anni fa non avessi aperto tutto non sarei arrivata a fare il lavoro che faccio da due anni e mezzo a questa parte. I social possono unire se ci sono persone intelligenti come Sfyber che guidano e fanno sì che tutti si sentono al sicuro nell’esprimere le loro idee. Allo stesso tempo Manuelito è sicuro di poter giocare e concentrarsi sulle dinamiche del gioco perchè Sfyber controlla che la chat fili liscia.

I moderatori di Twitch, quelli bravi e presenti, diventano l’anello di congiunzione tra la chat e lo streamer. Sono lì pronti a vigilare, segnalare e intrattenere. Creano quel senso di gruppo, famiglia, compagnia che in altri social manca. Instagram è, quasi sempre, una conversazione uno a molti non molti a molti e si perde un po’ il confronto ed è difficile con numeri elevati rispondere sempre a tutti. Twitch per ora mi ricorda proprio la spiaggia d’estate: quella dove ogni estate si tornava, ci si conosceva tutti e ci si sentiva al sicuro.

Social Media Manager e Copywriter. Credo nel potere della skincare, dei libri, dei carboidrati e della musica.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: